Super weekend del Campionato Italiano Trial a Montoso

Due giornate di gara, doppie emozioni per il Campionato Italiano Trial a Montoso. Conosciuta come la “Terrazza delle Alpi“, la frazione del Comune di Bagnolo Piemonte (Provincia di Cuneo) ha offerto un entusiasmante weekend della massima espressione delle due ruote trialistiche in Italia, la prima stagionale con l’adozione del “Format B” con due giorni di attività tra sabato 19 e domenica 20 giugno per le classi TR1, TR2, TR3 e TR3 125. Le insidie del meteo non hanno pregiudicato la regolare disputa della conclusiva giornata di gara, con l’ottimo lavoro organizzativo dell’A.M.C. Gentlemen’s di Pinerolo che ha generato una competizione dall’elevato tasso tecnico ed interessanti verdetti in tutte le classi al via.

LA DOMENICA DI GARA A MONTOSO

Dai riscontri emersi sabato pomeriggio, la seconda giornata di gara ha visto nuovamente i trialisti delle classi Élite impegnati nelle zone dislocate lungo l’area attrezzata del Trial Park Montoso, registrando conferme e sorprese. Partendo dalla top class TR1-Internazionale, Matteo Grattarola non ha fatto sconti agli avversari bissando il trionfo del sabato, portando a quattro il numero di affermazioni consecutive in quattro gare stagionali. Il portacolori Beta Factory, sul podio a Tolmezzo nel Mondiale TrialGP, con 15 penalità a referto ha avuto ragione dell’alto alfiere Beta e delle Fiamme Oro, il ventenne Lorenzo Gandola, positivo secondo e, di fatto, scambiando la sua posizione sul podio rispetto alla prima giornata con Gianluca Tournour (GASGAS Factory Racing Team). A seguire, Luca Petrella (GASGAS Farioli) quarto ha preceduto Andrea Riva (Team TRRS Italia NILS), Arnau Farrè (Scorpa), Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport) con Alex Canales (Sherco) e Mattia Spreafico (Sherco) a completare il novero dei piloti TR1 presenti.

Podio della giornata di domenica TR1-Internazionale a Montoso con Grattarola, Gandola e Tournour

Valori in campo del sabato completamente sovvertiti nella TR2 con Luca Corvi (GASGAS Junior Team) al terzo successo in quattro gare, confermandosi sempre più leader della classifica di campionato. Convincente secondo posto di Francesco Cabrini (Vertigo) a precedere lo specialista delle moto elettriche Gael Chatagno (Electric Motion), terzo con Andrea Gabutti (Team TRRS Italia NILS), Pietro Petrangeli (Beta) ed il vincitore del Day 1 Manuel Copetti (Team TRRS Italia NILS) a completare la top-6. Nella TR3, primo hurrà stagionale del Campione Italiano TR3 125 in carica Cristian Bassi, su Beta uscito vincitore dal confronto con Luca Poncia (Beta) ed Edoardo Brusatin (Vertigo) con Alessandro Nucifora, su Jotagas in trionfo nelle prime tre gare, classificatosi ottavo. Passando alla TR3 125 riservata ai talenti da 14 a 21 anni di età su moto 125cc, nuova riedizione del confronto tra i Pata Talenti Azzurri FMI ed atleti delle Fiamme Oro: Giacomo Brunisso si è imposto sabato, Mirko Pedretti domenica con Chrystian Svanella due volte terzo.

Nella gara “Trial 2” disputatasi nella mattinata, la combattutissima TR3 Open ha registrato un confronto per la vittoria risoltosi soltanto all’ultima zona a favore di Paolo Ruffoni (Beta), in trionfo per 1 sola penalità rispetto a Michael Daniele Pellegrinelli (Vertigo), 2 a scapito di Marco Andreoli (Montesa). Lotta senza esclusione di colpi anche nella TR4 con il primo successo stagionale di Roberto Prina con il punteggio finale di 5 rispetto al 6 di Fabrizio Barre ed il 7 di Enzo Giacomo Rolle, con quest’ordine in una top-3 tutta Beta.

Nuova vittoria di Alex Brancati nel Campionato Italiano Trial Femminile

Si conferma dall’elevato tasso di competitività la graduatoria Femminile, fiore all’occhiello della serie tricolore al Trial Park con quattro affermate Campionesse della specialità a confronto diretto per la vittoria. Reduce dall’affermazione al rientro nel precedente round tenutosi a Gualdo Tadino, la Campionessa 2018-2019 Alex Brancati (GASGAS) si è ripetuta per 1 solo punto rispetto alla quindicenne Andrea Sofia Rabino (Beta Rabino Sport) ed a Sara Trentini (Vertigo), rispettivamente seconda e terza, entrambe presentatesi a Bagnolo Piemonte con il biglietto da visita dei successi conseguiti nella Coppa del Mondo Trial2 Women a Tolmezzo. In piena corsa per il primato anche la Campionessa italiana in carica Martina Gallieni, quarta con i colori del Team TRRS Italia NILS e con uno scarto esiguo dalla vincitrice, conferma dell’elevato livello del “movimento in rosa” del Trial italiano.

La località cuneese ha inoltre ospitato il terzo appuntamento del Trial Challenge GASGAS dedicato ai piloti che partecipano al Campionato Italiano Trial con una TXT di qualsiasi anno e modello in 8 differenti categorie, con la peculiarità dell’iscrizione gratuita e premi in palio a fine gara e campionato.

GIOVANI IN EVIDENZA NEL CAMPIONATO ITALIANO MINITRIAL

Il terzo appuntamento stagionale ha ribadito il trend in crescita del Campionato Italiano MiniTrial. L’impulso all’attività giovanile voluto dal Comitato Trial FMI ha prodotto i primi risultati concreti nell’immediato a cominciare dall’adesione di 35 talenti di almeno 8 anni di età, ritrovatisi a confronto in un percorso a loro espressamente dedicato. Seguiti, come per i precedenti round, da una figura tecnica di riferimento e coinvolti nel Challenge NILS, i Campioni di domani delle due ruote trialistiche hanno maturato una proverbiale esperienza per il futuro anche al Trial Park Montoso. Per quanto concerne i risultati sportivi, la MiniTrial A ha nuovamente proiettato sul gradino più alto del podio Alberto Brandani (GASGAS), al personale terzo hurrà in tre gare, come per la precedente tappa di Gualdo Tadino distanziando nell’ordine il figlio d’arte Pietro Sembenini (Montesa) e Marco Turco (Vertigo). Discorso analogo nella MiniTrial B con il tris a firma Etienne Giacuzzo (GASGAS) seguito da Gabriele Pardini (Beta) e da Edio Poncia (Beta). Una prestazione priva di sbavature ha invece prodotto il trionfo nella MiniTrial C di uno scatenato Fabio Mazzola (Ossa), con la lotta per il secondo posto che ha visto Lapo Farolfi (GASGAS) spuntarla su Gabriele Vietti Violi (Beta). Di misura, Ivan Mezzogori (Vertigo) si è ripetuto nella MiniTrial D al culmine di un avvincente duello con Diego Mazzola e sempre Alan Ceccati a completare la top-3, mentre la MiniTrial Open ha proposto Giacomo Midali sul gradino più alto del podio a precedere Michele Vietti Violi e Gabriele Racca, tutti su Beta. La graduatoria Femminile B altresì ha certificato lo stato di grazia di Erica Bianchi (Beta), al terzo successo stagionale in tre gare, avendo ragione in questa circostanza di Sara Picasso ed Alice Parodi in un podio tutto delle trialiste del Moto Club La Guardia.

PROSSIMO APPUNTAMENTO

Il Campionato Italiano Trial e MiniTrial ritornerà in azione il 24-25 luglio prossimi all’Offroad Park di Pietramurata di Dro (Provincia di Trento) per il quarto appuntamento stagionale, nuovamente con l’adozione del “Format B” con previste due giornate di gara per le classi Élite (TR1, TR2, TR3, TR3 125).

Un commento

Rispondi a Mario Candellone Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *