Una vittoria e due terzi posti per il Team TRRS Italia NILS a Montoso

Una vittoria e due terzi posti, questo il bottino del Team TRRS Italia Nils nella prova del Campionato Italiano andato in scena a Montoso. La tappa piemontese, prima stagionale con gara il sabato e la domenica pomeriggio per le classi TR1, 2, 3 e TR3 125, ha visto trionfare nella giornata di sabato Manuel Copetti alla guida della TRRS One R 300 2021. Il comasco partito molto determinato, ha chiuso al secondo posto il primo giro nella classe TR2 e nel secondo si è scatenato, andando a conquistare quel successo di tappa che gli mancava dal 2019. Domenica invece si è ritrovato nel bel mezzo del temporale e nelle prime tre zone, ha accusato il massimo delle penalità scivolando al sesto posto.

Doppio podio per Andrea Gabutti, sempre nella TR2. Il pinerolese sabato ha chiuso il primo giro davanti a tutti, leadership che ha mantenuto fino a metà del secondo passaggio dove, un cinque alla zona 6 gli ha fatto perdere due posizioni relegandolo al terzo posto. Domenica gara simile a quella del primo giorno per Gabu. Concreto nel primo passaggio, Andrea nella restante parte della giornata non ha migliorato lo score conquistando un altro bronzo.

Michele Ruga sabato dopo la conta degli zeri ha perso ben due posizioni. Partito al meglio nella seconda parte di gara, ha notevolmente migliorato nelle sezioni dove aveva faticato nel giro inaugurale, purtroppo però i quattro cinque hanno influenzato la performanche relegandolo al sesto posto. Domenica invece Michele ha iniziato in salita acquisendo feeling con il terreno pesante e migliorando sensibilmente nel corso del secondo passaggio.

Continua l’apprendistato di Tommaso Bottini nella TR2. Il giovane ligure sia sabato che domenica ha chiuso con 35 punti il primo giro, mentre nella seconda metà di gara ha accusato la stanchezza delle impegnative zone proposte dal motoclub Gentlemen’s, rese ancora più impegnative nel day 2 dalla pioggia. Il punteggio del primo e secondo giro del pilota di Rezzoaglio indicano come si possa migliorare drasticamente. Tommi infatti dopo un inizio difficile nella seconda parte di gara ha abbassato di ben 20 punti il suo score, consegnando un cartellino migliore di molti piloti ben più esperti di lui.

Gradini netti ed aderenza ottimale esaltano le caratteristiche di Andrea Riva, capitano del Team TRRS Italia Nils. Sabato con il sole, il bergamasco ha regalato agli addetti ai lavori passaggi spettacolari, riuscendo così a chiudere con una quarta piazza, molto importante ai fini del campionato. Domenica invece la pioggia ha limitato un po’ Andrea che non è riuscito ad esprimersi al meglio scivolando al quinto posto.

Correre per allenarsi in vista della gara di domenica. Questo il programma di Martina Gallieni al via nella TR3 il Sabato.
La pilotessa di Courmayeur ha nuovamente dimostrato grinta e determinazione schierandosi al via, nella prima giornata nel percorso contraddistinto dalle frecce verdi, mentre Domenica mattina ha sfidato le ragazze nella FEMMINILE. Una lotta serrata a quattro ha caratterizzato la prova dedicata al gentil sesso e Martina ha dovuto rinunciare al podio ed alla vittoria alla penultima zona, dove un 3 gli ha fatto perdere ben tre posizioni.

Si conferma pilota amante della pioggia Dario Doglio che nella TR3 domenica coglie un quarto posto, ad una sola lunghezza dal podio. Il pilota di Albenga sabato non era riuscito ad esprimersi al meglio, mentre nelle difficili condizioni della seconda giornata ha dimostrato di avere un ottimo feeling con il terreno pesante.

Si conferma in ottima forma anche Daniele Tosini, pilota dalla lunga esperienza agonistica che in questa stagione è costantemente nella top 5 della TR3. Per il pilota lombardo due quinti posti sono il bottino del weekend di Montoso.

A punti in entrambe le giornate Andrea Costa, altro portacolori del Team TRRS Italia Nils. Il cuneese Sabato ha notevolmente migliorato nel secondo passaggio, mentre domenica si è ritrovato nel bel mezzo del temporale accusando pesanti cinque dopo un avvio positivo che gli avrebbe permesso di inserirsi tra i migliori dieci di classe.

Weekend in crescita per Thomas Bisaccia. Il pilota della provincia di Varese sabato ha alternato ottimi passaggi ad errori d’inesperienza, mentre domenica sotto il diluvio è riuscito a migliorare instaurando un ottimo feeling con la sua TRRS RR 300 2021, andando a perdere la zona punti solo dopo la discriminante dei passaggi a zero.

Partenza diesel per Alessandro Amè, alfiere del TRRS Italia Nils nella TR3 125 il sabato. Il bargese nel corso della tornata inaugurale non è riuscito ad acquisire il giusto feeling con il terreno di gara, mentre nel secondo passaggio ha recuperato tornando a guidare ai livelli abituali. Domenica invece la pioggia giunta quando stava affrontando le ultime zone della tornata inaugurale, ha pesantemente influito sul risultato finale. Punteggi bassissimi nella TR3 OPEN, prova svoltasi domenica mattina con il sole e la polvere.

Ugo Ambrogio ha nuovamente confermato di essere in splendida forma e per soli due punti non è riuscito a conquistare il sesto posto. Un importante segnale quello fornito dal pilota di Borgo San Dalmazzo già protagonista nella tappa di Gualdo Tadino.

Gli impegni scolastici e la preparazione della maturità avevano pesantemente condizionato l’avvio di stagione di Simone Jannon. Terminato il ciclo di studi, il valsusino è ritornato alle gare in splendida forma conquistando i primi punti stagionali.

Il trial si sa presenta sempre dei trabocchetti e nessuno è escluso, compreso un pilota d’esperienza qual è Mauro Girello.
Il Braidese, alfiere del TRRS Italia Nils nella TR4 alla zona 2 del secondo giro per pochi centimetri è entrato in una porta diversa dalla sua collezionando un cinque pesantissimo. Molta la rabbia per Mauro che, aveva chiuso quella sezione a zero e con quei punti ha perso la sesta piazza.

Pochi giorni separano la tappa di Montoso con l’italiano indoor di Cortenova, dove Sabato 26 Giugno, Andrea Riva sarà al via in zone che esaltano la guida ereditata dal bike trial.

Ufficio Stampa TRRS Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *